HOW TO SPEND IT RUSSIA Settembre 2020

Nel numero di settembre 2020 (Fashion Business Issue), la rivista Kak Potratit (edizione russa di How To Spend It) pubblica un'intervista a Angelo Caroli, titolare e fondatore di A.N.G.E.L.O., a cura della giornalista Giovanna Marchello.

In basso, la traduzione in italiano dell'articolo, che delinea il percorso pionieristico nella moda d'antan di Angelo Caroli e indaga l'universo del vintage contemporaneo.
 

angelo vintage how to spend it

 

angelo vintage

 


La seconda vita della moda
Un negozio e una collezione unici di abiti vintage - A.N.G.E.L.O. a Lugo attrae fan da tutto il mondo

A Lugo di Ravenna, una storica e pittoresca cittadina nella fertile pianura emiliano-romagnola, ha sede A.N.G.E.L.O., uno dei più grandi negozi e archivi di moda vintage in Europa.

Questo tempio dedicato al culto per l'abbigliamento e gli accessori vintage è stato fondato da Angelo Caroli nel 1978, quando l'uomo che è oggi giustamente considerato il "guru" del vintage era solo un ragazzo.

"All'inizio", ricorda Caroli, "sono partito con il mio business nella mia città natale perché andavo ancora a scuola. In seguito, ho realizzato il potenziale del mio territorio:
sono stato abbastanza fortunato da iniziare in un'area d'Italia che, alla fine degli anni '70 e all'inizio degli anni '80, ha visto nascere le più famose discoteche della Riviera Romagnola.
Grazie a quel periodo sono riuscito a farmi conoscere nel mondo della moda."

Caroli era guidato dalla sua passione per il collezionismo di capi e accessori da diversi periodi e provenienze.

Questa passione, nata inizialmente come pura attrazione estetica, si è sviluppata presto in un progetto di recupero, riciclo e conservazione della memoria della moda.

"Ho iniziato recuperando abiti di seconda mano", spiega Caroli, "che ricercavo nei mercatini, specialmente negli Stati Uniti. In seguito ho iniziato a rivolgermi alle case d'aste e alle collezioni dei privati."

Oggi, l'A.N.G.E.L.O. Vintage Palace, l'originale negozio con sede in un palazzo storico nel centro, offre ai clienti una straordinaria selezione di abiti e accessori che spaziano dal denim cult a capi originali militari fino ai capi più preziosi e ricercati,
con brand del luxury come Hermès, Chanel, Versace, Christian Dior e Yves Saint Laurent.

La collezione d'archivio, che ha ora sede in un ex orfanotrofio, racchiude più di 150.000 abiti e accessori databili dalla fine del XIX secolo ai primi anni 2000, destinati alla conservazione della memoria della moda e disponibili solo per il noleggio.

"Il mio archivio include, tra gli altri, una bellissima collezione di giacche e borse Chanel e una collezione di abiti Yves Saint Laurent dai suoi anni di maggior successo,
così come alcuni pezzi di altri designer storici come Paul Poiret, Jeanne Lanvin e Emilio Pucci, ma anche borse Hermès dagli anni '30 agli anni '50 e un'importante collezione,
che rappresenta il fulcro della mia collezione da cui è iniziata la mia passione, di jeans americani dagli anni '20 agli anni '50."

Molti dei pezzi della collezione di Caroli sono indossati da celebrità internazionali e sono esibiti in importanti mostre di moda.

In più, vengono regolarmente studiati dagli studenti delle scuole di moda, dai designer e dagli stylist.

"Paragono il mio archivio a una biblioteca", dice. "Quando devi scrivere un saggio o un articolo, è normale andare a cercare materiale bibliografico in biblioteca,
sia per raccogliere informazioni che per trarre ispirazione dallo stile di un determinato autore.
Visitare un negozio vintage è una fonte ugualmente valida.
Vedere con i propri occhi ciò che gli artigiani del passato sono riusciti a fare, le eccellenze, i dettagli, i modelli, le stampe, gli accessori, è utile nel processo creativo che porta a concepire qualcosa di nuovo e contemporaneo."

Contemporaneo come i suoi criteri di selezione: Caroli acquista abbigliamento dal passato prestando particolare attenzione ai trend attuali e a ciò che è effettivamente possibile indossare con gioia e orgoglio oggi.

"Oltre a tenere sempre a mente questo criterio", spiega, "per la mia collezione d'archivio seleziono pezzi che considero rappresentativi dei periodi della storia della moda,
oltre alle chicche più rare ed esclusive che la mia lunga esperienza mi permette di individuare.
Oggi, acquisto moltissimi pezzi di lusso, perché negli ultimi 10 anni il mercato è diventato estremamente fertile per questo tipi di capi."

Molti i personaggi famosi di cui Angelo Caroli ha acquistato dei capi nel corso degli anni:

"Tra gli altri, ho acquistato alcuni abiti di Liza Minnelli a un'asta, e poi quasi l'intero armadio della giornalista di moda Anna Piaggi, conosciuta in Italia e all'estero per la sua creatività ed eccentricità.
Dato che Anna è stata una grande amica di Karl Lagerfeld, questa collezione include anche alcune giacche da lui firmate e a lei donate, che sono state indossate da diverse top model famose."

"Sono sempre stato un promotore della provincia", conclude, "ed essere in grado di portare nel mio paese d'origine un pubblico internazionale come quello che ho ora mi riempie di orgoglio e mi persuade di aver compiuto la scelta giusta.
Se fosse stato in un'altra area o regione non sarebbe stata la stessa cosa. Lugo non sarà Milano, ma questa specifica porzione d'Italia è stata la culla che mi ha permesso di crescere e di espandere il mio business nel settore del vintage."

 

Si ringraziano Kak Portratit e Giovanna Marchello

Back Top