FIERE ESTIVE A.N.G.E.L.O.

4-7 LUGLIO: VINTAGE SELECTION presso Stazione Leopolda -Fi-

cartolina

Dal 4 al 7 luglio 2007, mostra-mercato di abbigliamento, accessori e oggetti design vintage

in contemporanea con Pitti Filati 61

VINTAGE SELECTION è organizzata da STAZIONE LEOPOLDA srl in collaborazione con A.N.G.E.L.O.

La manifestazione sarà aperta al pubblico dalle 10 alle 22 con ingresso a 5,00 euro.

Coupon riduzione ingresso disponibile su www.stazione-leopolda.com

I NUMERI

10.000 visitatori nell’ultima edizione invernale

45 espositori

1 sezione speciale Remake

2.600 mq di superficie complessiva del salone


LA MANIFESTAZIONE

In 10 stagioni Vintage Selection si è imposta come la piattaforma di riferimento a livello internazionale – afferma Agostino Poletto, amministratore unico di Stazione Leopolda srl – per tutti gli eventi relativi alla moda vintage e ai suoi link culturali. L’ appuntamento è seguito da un vasto pubblico di collezionisti e appassionati e, grazie alla concomitanza con Pitti Filati, è diventato una tappa imperdibile per cool hunter e uffici stile di importanti aziende della moda, che vengono a Firenze per trovare le ispirazioni per la propria ricerca stilistica. Per questo di edizione in edizione il salone si è focalizzato sul concetto di “archivio”, a cui la moda sta guardando con grande attenzione: perché è qui che si concentrano oggi le risorse della creatività”.


L’ATMOSFERA

Un laboratorio, in cui si fa ricerca sulla moda del passato. Un colorato archivio, da cui partono le suggestioni per le collezioni di oggi. A questa edizione Vintage Selection moltiplica gli stimoli, le occasioni per sperimentare, e celebra la creatività nella forma di una passione vintage, ma di grande attualità: il tricotage. Immersi in un’atmosfera degna dei più caratteristici flea market, i migliori operatori internazionali di vintage presentano i loro pezzi partecipando al clima di entusiasmo del primo Knit Out italiano, il raduno dei knitters nazionali: gruppi di persone che lavorano a maglia, all’uncinetto o a ricamo. In più alla Stazione Leopolda va in scena il progetto Abito Multiplo, l’abito che prenderà forma grazie a una performance collettiva, Entrambi gli eventi fanno parte di Do Knit Yourself, il progetto che Pitti Immagine presenta in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti Naba di Milano e la designer Nicoletta Morozzi.

Tra le novità del salone, accanto ai marchi storici della moda vintage internazionale, sono presenti anche due raffinate selezioni dedicate agli anni ’80 e al lusso delle griffe più blasonate: Gucci, Hermès, Salvatore Ferragamo, YSL Rive Gauche.


LA SEZIONE SPECIALE

Remake_ Le collezioni delle aziende che realizzano vintage customizzato: capi sottoposti a trattamenti innovativi o trasformati attraverso interventi sartoriali, che buyer e visitatori potranno acquistare direttamente.


RDF 102.7, radio ufficiale della manifestazione, curerà nel corso dei quattro giorni una programmazione musicale vintage no-stop.

Per ulteriori informazioni www.stazione-leopolda.com o A.N.G.E.L.O. tel.0545.35200 - angelo@angelo.it

E INOLTRE:

museo della Città / Rimini
RITAGLI DI MODA DEL VENTENNIO

mostra a cura di Alessandra Citti e Alessandra Vaccari in collaborazione con A.N.G.E.L.O. VINTAGE PALACE
allestimento di Irene Guzman e Luca Trevisani

fino al 24 giugno


Accumuli di riviste, frammenti di carta stampata e montaggi di vecchie immagini. La moda si nutre di ritagli e la tecnica del ritaglio è il focus di questa mostra che analizza l’estetica del moderno in una composizione di carta e stoffa.

Ritagli di moda del ventennio inaugura venerdì 25 maggio alle ore 12,30 presso il Museo della Città di Rimini (via Luigi Tonini 1) in occasione del seminario Una Giornata moderna. Moda e stile nell’Italia fascista, a cura di Mario Lupano e Maria Giuseppina Muzzarelli. Entrambe le iniziative sono organizzate da ZoneModa della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna-sede di Rimini, con il contributo di Uni.Rimini.

La mostra è curata da Alessandra Citti e Alessandra Vaccari e comprende una selezione di pubblicazioni italiane degli anni Venti e Trenta, tra cui periodici di moda, manuali di tecniche sartoriali e libri dedicati alla progettazione dei nuovi spazi del consumo. Le riviste e i libri esposti provengono da un fondo recentemente acquisito dalla Biblioteca universitaria del Polo di Rimini, grazie ad uno speciale contributo finanziario di Uni.Rimini. In mostra figurano anche titoli conservati nella Biblioteca civica Gambalunga di Rimini e abiti femminili degli anni Trenta appartenenti all’Archivio A.N.G.E.L.O. di Lugo, Ravenna.

Geometrie di tracciati sartoriali, corpi a pezzi e memorie frammentate sono alcuni dei temi in cui si articola il percorso espositivo che evidenzia i modi in cui forme e funzioni si materializzano, producendo linee di forza e meccanismi instabili. Il display è curato da Irene Guzman e Luca Trevisani, vincitore quest’anno del premio Furla per l’arte.

icona pdfClicca per scaricare locandina della mostra

Back Top